• Lun. Gen 24th, 2022

Se sempre (di Margherita Moretti Maina)

DiThomas Scalera

Ago 7, 2014

se_sempre

Se sempre il sereno ridesse nel cielo

così come sempre la pace sul mondo,

se sempre la vita non fosse alla morte

legata, così come il giorno alla notte,

di quanto valore scemata sarebbe

la piccola parte di tempo concessa

al pulsare del cuore?

Questa poesia fa parte dalla quarta raccolta di liriche, “Momenti”, di Margherita Moretti Maina.

La scrittrice del Canton Ticino tesse con lucidità le parole fino a creare un vortice di pathos, che trasporta il lettore a un semplice, quanto geniale quesito.

Contemporaneamente si chiarifica l’infinitesimale piccolezza dell’uomo rispetto all’immensità universale, ed il suo fondamentale battito di cuore, un tempo così ristretto, ma così potente, più di tutte le utopie, più o meno trascendentali.

In quell’istante si raccolgono tutte le bramosie, si risplende della speranza che davvero quelle stesse utopie non siano tali, che davvero il cielo non sia mai più costellato di tempeste e tuoni, e che non vi siano più guerre e dolori.

E non importa che ciò immediatamente avvenga o no, ma ciò che conta è che quella possibilità non muoia mai.

Il senso della vita è proprio lì, nel tempo tra l’incedere di due pulsazioni successive.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru