• Lun. Ott 18th, 2021

Sessa Aurunca. Consegnato questa mattina il nuovo macchinario per la TAC all’Ospedale San Rocco.

Poche ore fa, presso l’Ospedale San Rocco, è stato consegnato il nuovo macchinario per effettuare la tac.

Il macchinario per la TAC 128 slices era atteso dal mese di Dicembre, in quanto strumento importante ed assolutamente indispensabile per il nostro nosocomio e per i degenti dello stesso, richiesto alcuni mesi fa, come priorità da acquisire con urgenza. Questa consegna rappresenta oggi, ad ogni modo, anche una sorta di scongiura della chiusura del nosocomio, contro tutti coloro che volevano chiuso il nostro Ospedale, o che hanno posto l’accento in maniera sempre più negativa sullo stesso, dopo le tante vicissitudini che lo hanno investito negli ultimi mesi.

L’arrivo della TAC poche ore fa

Un plauso oggi va al Direttore sanitario, dott. Salvatore Moretta, che si è fatto carico in questi mesi della struttura e della situazione complessa che ha dovuto affrontare, ma ad ogni modo, i risultati e le soddisfazioni finalmente iniziano ad arrivare. I pazienti possono stare tranquilli, perchè l’Ospedale San Rocco non chiuderà. Sono in itinere anche i lavori di adeguamento di alcuni reparti, come quello di Ginecologia ed Ostetricia, con l’auspicio che si proceda sempre lavorando sodo, per raggiungere risultati migliori.

Il Direttore sanitario Salvatore Moretta
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru