AmbienteBreaking NewsCronacaSessa AuruncaTerritorio Aurunco

Sessa Aurunca. Sorpreso a smaltire 2000 litri di rifiuti speciali: denunciato

L’autore è stato beccato dai Carabinieri Forestali

SESSA AURUNCA. I Carabinieri Forestali di Roccamonfina, durante un servizio di perlustrazione nel comune di Sessa Aurunca, in località Molara, hanno sorpreso una persona mentre era intenta a smaltire illecitamente il contenuto di un carro botte, contenente circa 2000 litri di rifiuti speciali liquidi costituiti da acque di vegetazione olearie (refluo proveniente dalla molitura delle olive), in un unico punto di un terreno incolto ricoperto di vegetazione,

Immediatamente i militari hanno proceduto al sequestro del carro botte e del trattore agricolo con il quale esso era stato movimentato.

Le acque di vegetazione a causa della loro composizione chimico-fisica e della loro bassa biodegradabilità sono considerate un refluo fra i più inquinanti se non correttamente utilizzato per fini agronomici nei modi stabiliti dalla normativa tecnica, pertanto, lo smaltimento di tale refluo in un unico punto del suolo può essere fonte di inquinamento sia per il terreno che per le falde acquifere.

L’autore è stato denunciato per illecito smaltimento di rifiuti speciali sul suolo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Andrea De Luca
La rassegna

    Comments are closed.