Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Aversa. Mala-movida, de Cristofaro chiede un comitato ordine e sicurezza in città

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

AVERSA. “La nostra amministrazione è da sempre attenta al tema della movida e soprattutto siamo in prima linea nella lotta alla mala-movida”.

Queste le parole del sindaco Enrico de Cristofaro in seguito agli episodi dell’ultimo weekend. E continua: “Chiedo al Prefetto di Caserta un comitato ordine e sicurezza da tenersi in città. Ho chiesto di istituire un tavolo permanente sulla questione sicurezza. Ma soprattutto chiedo al Prefetto l’intensificazione di uomini e mezzi delle forze dell’ordine”. La richiesta di de Cristofaro non è nuova. Lo scorso mese di agosto l’Amministrazione Comunale ha chiesto al Prefetto di Caserta un autorevole intervento per garantire, ove possibile, una sistematica e continua presenza delle forze dell’ordine e/o dell’esercito per fronteggiare tale grave situazione, anche attraverso interventi di natura straordinaria a supporto dell’attività svolta dalla Polizia Municipale nelle zone della movida. “Questa Amministrazione Comunale, che ha posto particolare cura ed attenzione alle problematiche connesse alla movida – ha detto ancora de Cristofaro – da molto tempo ha attivato un servizio notturno della Polizia Municipale per intensificare i controlli delle zone interessate e degli esercizi pubblici che operano nel centro storico. Gli sforzi ad oggi compiuti, purtroppo, non risultano sufficienti a garantire la sicurezza pubblica nelle zone in questione che diventano quotidianamente teatro di risse ed atti vandalici. Con le risorse umane a disposizione di questo Ente, peraltro preposte al controllo della mobilità e delle zone a traffico limitato, nonché degli esercizi pubblici, non si riesce a fronteggiare le situazioni di pericolo la cui frequenza è ormai divenuta allarmante”. E spiega ancora il primo cittadino: “Intanto però continuiamo con la nostra azione. È di appena due giorni fa la reiterazione dell’ordinanza che prevede la chiusura dei locali alle 2 e l’interruzione della musica a mezzanotte”. E ha concluso il primo cittadino: “Non ci sottraiamo al nostro lavoro, ma siamo consapevoli che abbiamo bisogno di una mano. Maggiori uomini e mezzi sul nostro territorio ci garantirebbero ordine e sicurezza”.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close