• Lun. Ott 18th, 2021

Battaglia nel fango al ‘Massimino’, il Catania batte di misura la Casertana

DiThomas Scalera

Dic 18, 2016

Una vera e propria battaglia. Poco calcio,  ma tanto agonismo. Campo pesantissimo, pieno d’acqua e fangoso. La pioggia caduta abbondantemente su Catania prima e durante la partita hanno inciso decisamente sulle sorti del match. Una lotta all’ultimo contrasto ed un episodio che ha girato la gara a favore del Catania, sebbene la Casertana meritasse qualcosina di più.

In avvio di gara il Catania prova a partire forte e le prime occasioni sono di marca rossazzurra. All’8’ Russotto riceve palla in area e calcia a botta sicura. Ginestra risponde presente con un prodigioso intervento che viene perfezionato dal palo. Il numero dieci siciliano è il più propositivo. Ci riprova dal limite, ma la mira è da dimenticare. Al 12’ Mazzarani colpisce la traversa con una botta dal cuore dell’area. La Casertana inizia a carburare e sfiora subito il gol. Corado trova un diagonale. La palla viene deviata da un difensore e rotola verso l’angolino basso opposto, ma esce fuori facendo la barba al palo. I falchetti insistono è sfiorano ancora il gol con una botta dal limite di Giannone. Russotto ci riprova in due occasioni, ma Ginestra fa buona guardia.

La Casertana chiude il primo tempo in crescendo e si ripresenta in campo con il piglio giusto. Giannone si libera sulla sinistra e scocca il tiro che viene respinto con i pugni da Pisseri. Quest’ultimo, poco dopo, blocca anche una conclusione dalla distanza di De Marco. Al 13’, però, arriva il vantaggio del Catania: la difesa rossoblu non è impeccabile sul lancio di Di Cecco e Mazzarani entra in area e insacca. La Casertana si lancia in avanti e lascia qualche spazio in più. Prova ad approfittarne Russotto in contropiede, ma calcia fuori. L’occasione del pari è di Taurino: l’ex Ternana è lanciato da Rajcic, ma si vede respingere il tiro dal portiere in uscita disperata. Qualche minuto più tardi Rajcic riceva palla al limite e prova a sorprendere invano il portiere con un pallonetto. I rossoblu danno fondo alle residue energie, ma la rete del pari non arriva.

CATANIA-CASERTANA 1-0

CATANIA: Pisseri, Di Cecco, Bastrini, Bergamelli, Djordievic, Bucolo, Scoppa, Biagianti, Russotto (40’ st Nava), Calil (38’ st  Barisic), Mazzarani (44’ st  Paolucci). A disp.: Martinez, De Rossi, De Santis, Mbodj, Parisi, Piermarteri, Piscitella, Graziano. All.: Rigoli.

CASERTANA: Ginestra, Finizio, Rainone, Lorenzini, Ramos, De Marco, Rajcic, Giorno (28’ st De Filippo), Carlini (36’ st Ciotola), Corado, Giannone (16’ st Taurino). A disp.: Fontanelli, Anacoura, D’Alterio, Pezzella, Colli. All.: Tedesco.

ARBITRO: Cipriani di Empoli

MARCATORE: 13′ st Mazzarani

AMMONITI: Rainone, Giorno, Lorenzini (CE) Scoppa, Mazzarani, Barisic (CT)

Fonte: Casertana F.C.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru