• Mer. Apr 24th, 2024

Calvi Risorta. Consegnato il Premio “Azioni per la Pace Peppino De Lucia” all’ISISS Foscolo

Premiato l’ISISS Foscolo di Teano – Sparanise

Consegnato il Premio “Azioni per la Pace Peppino De Lucia
Tra i premiati l’ISISS Foscolo di TeanoSparaniseScuola di Pace” diretto dal preside Paolo Mesolella, il Dott Giovanni Lombardi medico, i dirigenti scolastici Assunta Adriana Roviello e Luca Antropoli, l’Avv. Giovanni Morelli( ANC Calvi R.), ARI Caserta – Modesto Pelagalli, il parroco don Antonio Santillo, Mara Viscione moglie di Peppino De Lucia.

Calvi Risorta- Giornata della Pace nel ricordo del caro “Peppino De Lucia”, Amico della Pace. L’ Evento promosso dal Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio, Provincia di Caserta-Campania, è stato Patrocinato dal Comune di Calvi Risorta con l’ adesione di: ISISS “Foscolo” Sparanise-Teano, ANDIS ( Associaz. nazionale Dirigenti Scolastici) Caserta, ANSI ( Associaz. Nazionale Scuole italiane) Vitulazio, ANC ( Associazione Nazionale Carabinieri) Calvi Risorta, ARI (Associaz. Radioamatori Italiani) Caserta. Da quest’anno è partita la 1a ed.ne del Premio “Azioni per la Pace Peppino De Lucia” – Terra di Lavoro – Provincia di Caserta – Regione Campania, indirizzato a “Comunicatori, Sanitari, Volontari ed Educatori per la Pace”, che hanno collaborato fattivamente per l’affermazione della cultura della Pace. Il riconoscimento é stato assegnato all’ISISS Foscolo, diretto dal Preside Paolo Mesolella, scuola attivissima sempre presente alle iniziative di Pace che ha aderito e organizzato le edizioni della “Fiaccola della Pace”, a cui è seguita recentemente l’inaugurazione presso la sede scolastica di Sparanise, dello “Sportello per la Pace”. La scuola con la propria presenza ha onorato la memoria di questo grande amico partecipando alle ultime due commemorazioni svolte a Calvi negli anni 2023 e 2022. Il Premio istituito quest’anno dal Movimento Internazionale per la Pace III Millennio in occasione del 3° anniversario della commemorazione del De Lucia, ha inteso porgere omaggio e onorare la memoria di un uomo illustre figlio della terra calena che in vita tanto si prodigò per la sua terra e la sua gente, partendo proprio dall’istituzione scolastica e tanto fece per la causa di Pace. Referente I8IUD dei Radioamatori del Circolo ARS Cales CE1, direttore del Giornale web “Calvi Risorta.com”, e segretario dell’ANC Associazione Nazionale Carabinieri ( sezione di Calvi R.), un fulgido esempio per la sua gente e per i giovani. E’ stata ufficialmente presente la famiglia, la moglie sign.ra Mara Viscione, con i figli Carolin e Claudio, la nuora Rossella e la nipotina Camilla.
Oltre all’ISISS Foscolo sono state premiate anche alcune personalità che si sono distinte nell’ educazione alla Pace, nella comunicazione, nel campo della Sanità, del volontariato , del soccorso e dell’ associazionismo, che hanno collaborato fattivamente per l’affermazione della cultura della Pace. Nella categoria “Educatori per la Pace” sono stati premiati: la già Dirigente scolastica dell’IAC “Cales – S. D’Acquisto” Assunta Adriana Roviello; il già Dirigente scolastico Luca Antropoli dell’IAC “D. Alighieri” di Bellona, del direttivo ANDIS Caserta e Presidente ANSI Vitulazio; entrambi le scuole dirette dai due Dirigenti scolastici Roviello e Antropoli organizzarono diverse iniziative per la Pace fra cui la tappa della “Fiaccola della Pace” ottenendo la nomina di “Scuola di Pace”, dando così l’opportunità ai giovani di conoscere un percorso determinante per la loro vita ed il loro futuro. Sempre i due dirigenti hanno sostenuto i progetti di Solidarietà del Movimento per la Pace in aiuto per casi urgenti di famiglie disagiate e pro terremotati. Per la categoria “Comunicazione e Associazionismo” il premio è stato assegnato ad A.N.C. Associazione Nazionale Carabinieri ( Sez. di Calvi Risorta) presieduta dall’ Avv. Giovanni Morelli di cui il De Lucia aveva ricoperto l’incarico di Segretario; a seguire ad A.R.I. Associazione Radioamatori Italiani ( prov. di Caserta) presieduta da Modesto Pelagalli; entrambi le associazioni per l’impegno profuso nell’Opera di Comunicazione, di volontariato e di soccorso a servizio della Comunità e del Paese. Nella stessa categoria il riconoscimento è andato al parroco Don Antonio Santillo, per la sua testimonianza di Pace apportata nel corso degli anni nella comunità parrocchiale e per la sua costante presenza alle giornate della Pace e in memoria di Peppino nìbenedicendo la Fiaccola della Pace. Per la categoria “sanitari” invece, il premio è stato assegnato al medico del Monaldi, Dott. Giovanni Lombardi ( attuale Sindaco di Calvi Risorta), “per l’impegno profuso nell’Opera di soccorso sanitario nel periodo Covid e di volontariato svolto in collaborazione con varie Organizzazioni operanti nel mondo, esercitando il suo impegno di Medico senza frontiere in Africa e accanto alle vittime di guerra”. Infine l’ultima destinataria del premio nella categoria “Comunicatori, volontariato ed Educatori per la Pace” è stata la sign.ra Mara Viscione, compagna di vita del compianto Peppino, (e alla famiglia e figli “Carolin e Claudio” ) docente dell’ IAC “Cales-S. D’Acquisto” di Calvi Risorta, “per l’impegno profuso nell’Opera Educativa a sostegno della Pace, svolto presso la scuola e di aiuto agli indigenti, portando avanti il lavoro iniziato dal compianto compagno di vita Peppino”. E’ stato inoltre rilasciato un Attestato di “Encomio di Pace alla Carriera” alla prof.ssa Maria Nozzolillo, già docente dell’ IAC “Cales – S.D’Acquisto” per l’impegno profuso nell’opera educativa di Pace svolto presso la scuola. Altri attestati di ringraziamento speciale al Comandante dei Carabinieri Rosario Monaco, al Comandante della Polizia Municipale Carlo Del Vecchio, ai giornalisti Silver Mele, Vito Taffuri IVN e al portale Calvi Risorta News. Sono stati presenti con il Sindaco, il vice Sindaco Giuliano Cipro e gli assessori Graziella Cipro e Pino Martucci, il Comandante della stazione dei Carabinieri di Calvi Risorta Rosario Monaco, il Comandante della Polizia Municipale Carlo Del Vecchio ed inoltre amici del compianto Peppino. La Giornata odierna si è aperta con la Cerimonia di accensione della “Fiaccola della Pace” da parte della Presidente del Movimento Internazionale per la Pace Agnese Ginocchio, consegnata all’alunna Martina D’Amico rappresentante dell’ISISS Foscolo, alla presenza della famiglia di Peppino De Lucia, del Sindaco e di tutte le Istituzioni, con la benedizione di Pace del parroco don Antonio Santillo. Il Sindaco Giovanni Lombardi nel portare il suo saluto ha ricordato tutte le vittime del Covid e il compianto concittadino, evidenziando quanto sia importante la partecipazione attiva di ognuno di noi alla res pubblica, proprio come amava fare il Peppino De Lucia. Quindi, alla luce di quanto sta accadendo nel mondo e delle guerre in Ucraina e in Medio Oriente, ha ricordato l’importanza di promuovere la cultura della Pace. Tra i numerosi interventi, carichi di importanti significati, anche quello della Preside Roviello, che ha voluto ricordare tcon commozione tutte le manifestazioni che con Peppino De Lucia ed Agnese Ginocchio, ha svolto negli anni in cui dirigeva l’ICS Cales, tra queste la Fiaccola della Pace a cui gli alunni, annualmente, partecipavano attraversando le vie del paese. L’Avv. Morelli presidente ANC ancora una volta ha ricordato la figura di Peppino De Lucia ed il suo appassionato impegno verso il territorio, la scuola e i giovani, evidenziando l’importanza della cultura della Pace in questo contesto storico.
La manifestazione è stata collegata alle mobilitazioni nazionali indette da “Europe for Peace, Assisi Pace Giusta e Mobilitazione Europea Pace contro la guerra/le guerre”, per ricordare i due anni di guerra in Ucraina e i quattro mesi di guerra in Palestina e per chiedere il “Cessate il Fuoco in Palestina e Ucraina”. Il preside Mesolella ha fatto una breve panoramica ricordando i conflitti nel mondo e i numeri delle vittime dei conflitti soffermandosi sul numero impressionante delle vittime nei quattro mesi di guerra su Gaza. Ha ricordato infine l’importanza di sensibilizzare gli alunni al fine di “prendere coscienza” su quanto sta accadendo sottolineando la necessità del percorso di Pace scolastico. Le alunne Silvana Simeone, Mariateresa Maresca e Chiara Romaniello della classe 4 at e 3 at dell’ ISISS Foscolo di Sparanise, “Scuola di Pace”, dove è stato attivato da poco lo “Sportello della Pace”,
( presenti una rappresentanza di alunni con le classi dell’indirizzo turismo accompagnati dai docenti Massimo Monfreda e De Falco), hanno declamato l’Appello nazionale “Cessate il Fuoco” del 24 febbraio, “Fermiamo la criminale follia di tutte le guerre, la corsa al riarmo, la distruzione del Pianeta”. Il messaggio emerso dalla giornata da parte di tutti gli intervenuti, è stato quello della “necessità di affermare la cultura della Pace in tempi di guerra, ora più che mai decisivo per salvare le future generazioni e il pianeta, e l’importanza della presenza dei guovani della scuola in queste manifestazioni. Se Peppino oggi fosse qui, avrebbe convenuto con lo stesso parere”. “Lavoriamo ogni giorno per l’affermazione di questa causa e la Scuola infine educhi alla Pace, altrimenti rischia seriamente di cadere in una regressione educativa”. Ha esordito Agnese Ginocchio nel suo saluto finale, concluso con un ringraziamento al Sindado Lombardi per avere ancora una volta accolto l’invito e offerto piena disponibilità all’evento commemorativo di Pace e alla famiglia del compianto Peppino, per la testimonianza, la presenza e l’impegno nel sostenere l’opera di Pace.
La manifestazione, si è svolta come negli anni precedenti presso l’Albero dell’ulivo della Pace e della memoria dedicato al compianto Peppino De Lucia, messo a dimora durante la 1a commemorazione, sito nell’aiuola antistante il palazzo comunale accanto all’aiuola che ospita l’Albero e la targa dedicati a tutte le vittime del Covid di cui il compianto Peppino fu vittima. Ha moderato la giornata il vice Presidente del Movimento per la Pace Gino Ponsillo, a cui va un doveroro ringraziamento per l’impegno profuso essendo la giornata molto impegnativa. La targa di dedica dell’Albero di ulivo della Pace intitolato a Peppino De Lucia recita questa scritta: “Alla persona speciale che era. Per il rispetto per la legalità, la Pace, l’Ambiente, il servizio di sicurezza svolto nel territorio e a sostegno dei poveri e dei più deboli. Per il suo amore per Calvi Risorta e tutto il comprensorio. Che il suo esempio ci sproni all’ impegno costante per la causa del Bene Comune e della Pace”.

USCITA A1 CAIANELLO VIA CERASELLE TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL SABATO ORARIO CONTINUATO 08:00 20:30 DOMENICA 08.00 13.00
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Redazione V-news.it

Il bot redazionale

error: Content is protected !!