• Lun. Ott 25th, 2021

Casapesenna. Cantiere dei rifiuti, esposto contro i dipendenti. L’indignazione della Flaica CUB

DiThomas Scalera

Gen 3, 2017

CASAPESENNA. La FLAICA CUB CASERTA ha appreso dai social network la decisione del sindaco di presentare un esposto, presso la caserma dei carabinieri di San Cipriano d’Aversa, a carico dei dipendenti del cantiere r.s.u. del Comune di Casapesenna.
Indignati da un atto spropositato ed inappropriato del Sindaco, rispetto a quanto accaduto, corre l’obbligo precisare che i lavoratori sabato 31 dicembre erano riuniti in assemblea prevista dallo statuto dei lavoratori, a causa della mancanza di notizie ufficiali da parte dell’azienda in merito ai pagamenti delle tredicesime, altro che interruzione di pubblico servizio.
Riteniamo inoltre irricevibili le affermazioni del Sindaco che, nella nota pervenuta presso i nostri uffici giorno 30.12.16, sottovaluta l’importanza di una retribuzione aggiuntiva storica prevista dalla Legge e fondamentale per dare respiro a chi ogni mese deve fare i salti mortali per arrivare alla fine del mese, a certe affermazioni rispondiamo che la disoccupazione si combatte creando nuovi posti di lavoro e non denunciando degli onesti lavoratori che rivendicano un pagamento corrisposto a tutti gli operatori ecologici della Provincia di Caserta, ad eccezione di qualche cantiere r.s.u.
Precisiamo per correttezza che il pagamento della tredicesima è completamente a carico dell’azienda, con la quale di recente ci siamo recati presso il Comune per un incontro congiunto con il Sindaco dall’esito positivo per la questione relativa i pagamenti dovuti ai lavoratori, immaginiamo che qualcuno avrà disatteso gli impegni assunti.
In conclusione la FLAICA CUB CASERTA, nel caso non dovesse risolversi a breve la suddetta problematica, è pronta a sostenere la lotta dei lavoratori di Casapesenna proclamando nuove assemblee.

C.S.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru