• Sab. Ott 16th, 2021

Caserta. Festival della Vita, appuntamento nella Sala Conferenze della Biblioteca Diocesana

DiThomas Scalera

Feb 2, 2016

biblioteca-diocesa-caserta
CASERTA. Nell’ambito della promozione della cultura, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S.Pietro” di Caserta, il giorno 03 febbraio 2016, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Diocesana, alle ore 17:00, ospiterà uno degli eventi organizzati dal tradizionale Festival della Vita.
L’incontro sul tema “Amare la vita: religioni a confronto” vedrà la partecipazione del Vescovo Emerito, mons. Raffaele Nogaro, e gli interventi del prof. Alberto Garcia, Direttore UNESCO Chair in Bioethics and Human Rights, di Yahya Pallavicini, imam della Moschea di Milano, di don Nicola Lombardi, Direttore ISSR “S. Pietro”, di Padre Eduardo Scognamiglio, delegato per la Diocesi di Caserta per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, e del dott. Raffaele Mazzarella, Direttore Festival della Vita.
Giunta alla sua VI Edizione, il Festival della Vita, dal titolo “Vivere è amare: la misericordia fa fiorire la vita”, è partita il 30 gennaio 2016 al Salone degli Specchi della Reggia di Caserta per concludersi il giorno 07 febbraio 2016 presso il Duomo di Aversa, con la celebrazione della Santa Messa trasmessa in diretta sul canale Mediaset (Rete 4).
L’Ente promotore, Centro Culturale San Paolo onlus, gode della collaborazione delle Diocesi di Amalfi-Cava, di Aversa, di Sessa Aurunca e di Sulmona, e della partecipazioni di tante associazioni sul territorio casertano e nazionale.
Il programma completo può essere consultato sul sito http://www.festivaldellavita.it.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru