• Mer. Ott 20th, 2021

vinitaly-caserta1-642x336
CASERTA. Lo spazio espositivo del Vinitaly, dedicato alle aziende vitivinicole della provincia di Caserta, curato dalla Camera di Commercio di Caserta, ha ricevuto a sorpresa, perché era atteso nel pomeriggio, la visita del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca che si è intrattenuto a lungo con il presidente della Camera di Commercio, Tommaso De Simone. Il presidente della Regione ha non solo apprezzato i vini casertani ma ha anche rimarcato l’importanza dell’impegno delle aziende nella produzione di eccellenze. Tra degustazioni di Falerno del Massico, Galluccio, Asprinio e Casavecchia di Pontelatone ed incontri , De Simone e De Luca hanno iniziato a delineare un percorso che punta a delle modifiche del Psr, puntando all’internazionalizzazione del vino. «Il governatore – ha detto De Simone – è rimasto entusiasta e si è fermato molto presso il nostro stand guardando già all’edizione 2017 del Vinitaly pensando di organizzare già a chiusura del salone del vino un gruppo di lavoro che guardi alla prossima edizione ma anche alla fiera mondiale dei vini di Dusseldorf. L’enogastronomia è un punto di forza della nostra regione e della provincia di Caserta ed eventi come questi negli anni ci hanno consentito di far conoscere i nostri vini ma anche le altre “bontà del territorio” oltre i confini della nostra regione. Vinitaly – ha aggiunto De Simone – per le nostre aziende è stata una sfida che abbiamo deciso tutti insieme di fare ed è stata una scelta vincente perché fiere come queste hanno permesso alle nostre aziende di allacciare nuovi rapporti e raccontare agli appassionati del vino e agli addetti ai lavori i progetti che stiamo sviluppando. Abbiamo apprezzato molto anche l’intervento del presidente Mattarella, che ha inaugurato la rassegna veronese». I vini casertani sono stati protagonisti di tre appuntamenti: “La vite Maritata abbraccia la mozzarella di bufala Campana Dop”, degustazione guidata di Asprinio di Aversa Dop con assaggi di mozzarella di bufala campana Dop; “L’immortale Falerno”, degustazione guidata di Falerno del Massico Dop con tocchi di bontà del territorio ed infine “Il vino del re”, degustazione guidata di Pallagrello Terre del Volturno Igp con assaggi di salumi di nero casertano.
Il programma degli eventi, incontri e degustazioni continuerà oggi: si parte alle 12:00 con “I vini del Vulcano”, degustazione guidata di Galluccio Dop e Roccamonfina Igp, con tocchi di bontà del territorio. Dalle 13:30 alle 15:30 show cooking (nello spazio comune Campania) saranno preparati un conchiglione in crema di broccolo, frigolo di nero casertano e ricotta di bufala, accompagnato da Casavecchia di Pontelatone Dop. La giornata di domani si concluderà alle 16:30 con l’evento “Falernum il pastore”, degustazione guidata di Falerno del Massico Dop, con tocchi di bontà del territorio.
Martedì 12 aprile
Ore 12:00 “Vigna felix – Le ricchezze di un territorio”, degustazione guidata delle Dop e Igp con tocchi di bontà del territorio.
Ore 15:00 “Il vino del re”, degustazione guidata di Pallagrello Terre del Volturno Igp con assaggi di salumi di nero casertano.
Ore 16:30-18:00
Show cooking (nello spazio comune Campania)
Ricotta di bufala casertana al forno con salsa di nocciola teanese accompagnata da Pallagrello Bianco Terre del Volturno Igp.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru