• Mer. Ott 27th, 2021

Dragoni/Alife. Ponte Margherita, i responsabili PD Alto casertano: “Vogliamo trasparenza e sicurezza”

DiThomas Scalera

Nov 15, 2016

ponte_margherita2

DRAGONI/ALIFE. Tardivo e strumentale è quanto asserito da parte del Consigliere anziano della Provincia di Caserta, che oggi, si erge a paladino dei cittadini casertani, ”forte” (?), a suo dire di una bocciatura da parte dell’Assemblea dei 104 Sindaci della provincia, alla variazione di bilancio.
A smentire il primo cittadino di Dragoni ci pensano i fatti: il ponte è stato chiuso oltre dieci mesi or sono. Inerte, da quel momento la Provincia di Caserta, che nonostante diverse sollecitazioni per l’effettuazione delle prove di carico, ha da un certo punto, improvvisamente e drasticamente accelerato sui lavori stessi.
La nostra priorità è sempre stata quella di fornire una risposta concreta a tutti i cittadini che hanno ritenuto e ritengono irragionevoli (rispetto alle scelte e alle tempistiche messe in campo), le modalità con le quali si è isolata una intera provincia; le semplici enunciazioni di principio le lasciamo alla demagogia di chi evidentemente è interessato ad un taglio del nastro.
NOI LO RIBADIAMO CON FORZA, richiediamo una soluzione che non può essere quella di effettuare dei lavori parziali rispetto ad una questione che molto probabilmente non verrebbe più affrontata.
Dia contezza il Presidente della Provincia che i lavori così come progettati, non risolvono la problematica (se definitivamente accertata), in quanto comporterebbero con una riduzione della carreggiata un divieto di transito ai mezzi con peso superiore ai 35 quintali, aspetto questo rispetto al quale il Presidente continua a tacere, ma sul quale noi del Partito democratico non possiamo sottacere, considerando anche – come già ribadito – l’interesse generale dei cittadini; le imprese oramai al collasso sono disinteressate ad una apertura parziale del ponte.
La nostra coscienza ma anche e soprattutto la priorità della sicurezza dei cittadini, ci induce a spiegare ciò che conseguentemente è scaturito dal confronto con i tecnici della provincia di Caserta: i lavori così come progettati, non inciderebbero sui materiali, vero punto debole del Ponte Margherita ( almeno rispetto a quanto da loro asserito) e pertanto siamo portati a dedurre che quando fra due anni, si procederà, per legge, a nuove verifiche, si potrebbe rideterminare una nuova chiusura totale del ponte, tra l’altro con dispendio di denaro pubblico. Un ulteriore danno che noi cercheremo di evitare.
Vogliamo (e su questo ci stiamo impegnando fortemente) l’esecuzione dei lavori, ma purchè gli stessi siano preordinati alla completa e definitiva risoluzione della questione. Vogliamo, lo ribadiamo, risolvere il problema alla radice; trasparenza e sicurezza, per il territorio, principi che, quotidianamente, ci onoriamo di perseguire.
Non riteniamo più di poterci fidare di chi specula su una chiusura della quale ancora a distanza di oltre dieci mesi, non conosciamo la verità!

Responsabili PD ALTO CASERTANO

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru