• Dom. Ott 17th, 2021

Isernia/Montenero Val Cocchiara. Ruba marmo e oggetti sacri al cimitero: arrestato 50enne

DiThomas Scalera

Feb 10, 2016

carabinieri-arresti-cimitero-isernia
ISERNIA/MONTENERO VAL COCCHIARA. Ennesima operazione dei Carabinieri contro il fenomeno dei furti nel comprensorio isernino. Questa volta a finire in manette un 50enne di Alfedena, in provincia dell’Aquila, il quale era intento a trafugare un altare in marmo antico ed altri oggetti sacri, all’interno del cimitero comunale di Montenero Val Cocchiara. L’uomo scoperto dai militari, nella tarda serata di ieri, ha tentato una breve ma inutile fuga, cadendo nella trappola tesa dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia, coadiuvati da quelli della limitrofa Compagnia di Castel di Sangro. La refurtiva, per un valore di svariate migliaia di euro, è stata interamente recuperata, mentre l’uomo dopo le formalità di rito espletate presso il Comando Provinciale dell’Arma, è stato trasferito nella Casa Circondariale di Ponte San Leonardo con l’accusa di furto aggravato. Sono in corso ulteriori indagini per accertare l’eventuale presenza di un complice e sé il 50enne sia coinvolto anche in altri furti avvenuti nel recente passato nel territorio pentro. Nel corso dell’operazione è stata anche rinvenuta un’autovettura, alcuni arnesi atti allo scasso e vari attrezzi utilizzati per commettere l’azione criminosa. Nelle poche settimane trascorse dall’inizio di quest’anno, sono quindici le persone arrestate o denunciate all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia per furto aggravato ed altri reati contro il patrimonio, che sono tra quelli ritenuti di maggior allarme per la popolazione locale, mentre è di oltre trentamila euro il valore complessivo della refurtiva recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru