Mar. Ott 22nd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Mondragone. La Fiadel: “Le nostre denunce costringono l’azienda a cambiare il luogo di lavoro”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

“Ma i problemi restano”

Nota della Fiadel

MONDRAGONE. Buona la partecipazione all’assemblea indetta nella giornata odierna, tanti gli operatori che hanno partecipato, presenti anche molti curiosi.

Nel mentre si svolgeva l’assemblea con i lavoratori e si discutevano gli argomenti all’ordine del giorno, è giunta inaspettata la notizia secondo cui l’azienda avrebbe deciso di trasferire il luogo di lavoro, riportandolo nuovamente presso la stazione ferroviaria di Falciano del Massico.

Una soluzione che ci soddisfa parzialmente, in quanto, quest’ultima decisione appare come un maldestro tentativo mal congeniato dell’azienda per silenziare i dissensi esposti all’indomani del passaggio di cantiere, solo dalla nostra Organizzazione Sindacale, poiché, il luogo di lavoro nel quale sono stati dislocati i lavoratori, risulta anch’esso nettamente inadeguato, inoltre, dista alcune decine di km dal Comune di Mondragone, un palliativo che difficilmente produrrà alcun effetto positivi alla vertenza.

Tuttavia, la problematica relativa al luogo di lavoro, non sembra essere l’unico ostacolo da superare, infatti, la Sensi S.p.A. ha comunicato di aver presentato proposta di concordato preventivo presso il Tribunale di Macerata, ragion per cui, tutti i crediti anteriori alla data del 05 agosto u.s. non verranno liquidati dalla Società, ciò vuol dire, che sono a rischio i pagamenti del TFR e della liquidazione di fine rapporto degli operatori ecologici.

Pertanto, facendo un rapido calcolo, i lavoratori, che nel frattempo sono stati trasferiti ad un’altra società lo scorso 13 agosto, senza alcuna certezza di un reddito congruo, saranno costretti ad attendere il 15 ottobre prossimo per percepire una prima retribuzione per intero.

In conclusione riteniamo che il recente passaggio di cantiere, che ha interessato gli operatori ecologici di Mondragone, sia stato un autentico fallimento sia nei modi che nei tempi, e che di sicuro produrrà numerose difficolta in termini economici e fiscali ai lavoratori difficilmente sanabili in breve tempo.

Fiadel Caserta

Nella foto in alto Giovanni Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open