Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Piedimonte Matese. Elezioni del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, vince la lista “Terra e Acqua”

2 min read

alfonso-santagata

PIEDIMONTE MATESE. Si conclude la tornata elettorale che vede il riassetto della reggenza al Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano. A vincere la lista “Terra e Acqua” che guiderà la nuova squadra con 15 eletti, a seguire la lista “Impegno per il Sannio Alifano con 6 e “Alleanza per il rinnovamento” con 4.
Questi i nomi della lista vincente: Franco Della Rocca, Teresa Di Meo, Antonietta Russo per la prima fascia;Alfonso Santagata, Massimiliano Durante, Angelo Marcucci, Maria Immacolata Sarraco, Giuseppe Pacelli, Emilio Del Giudice, Paolo Grendene, Stefano Ciervo per la seconda. Per la terza fascia invece Pietro Landino e Pietro Sgueglia. Mentre per la quarta fascia Maddalena Di Muccio e Raffaele Di Robbio.
Il primo eletto della lista vincente è risultato essere Alfonso Santagata, medico chirurgo di Alife. Laureato in medicina e chirurgia, specialista in chirurgia d’urgenza e del pronto soccorso. Dipendente di ruolo della Asl di Caserta presso l’ospedale di Piedimonte Matese, attualmente ricopre la carica di coordinatore ospedaliero presso la direzione sanitaria generale di Caserta. Con 140 voti su circa 400 votanti alla seconda fascia il dottore alifano ha raccolto circa il 40% dei consensi per quanto riguarda la sua fascia di appartenenza.
Questa la dichiarazione di Alfonso Santagata: “Felice per i consensi ricevuti anche e soprattutto perché ho avuto dimostrazione di fiducia anche su territori lontani dal mio paese. Sono soddisfatto anche per come è andata questa campagna elettorale, il tutto si è svolto secondo la massima trasparenza e con ampia libertà di scelta. Mi auguro che il Consorzio abbia al comando le persone giuste per riportare equilibrio e serenità all’ente in un periodo particolare per gli spiacevoli fatti giudiziari che si sono verificati nei giorni scorsi. L’obiettivo primario sarà senza dubbio quello di risanare le casse dell’ente attraverso scelte oculate che permettano una buona amministrazione. Tutti gli eletti, di tutte le liste, sono a mio avviso delle persone perbene con le quali si potrà senza dubbio fare un ottimo gioco di squadra. Per partire con il piede giusto non ci deve essere, ora, la corsa alle cariche ma bisogna pensare a come fare una buona amministrazione, perché la carica è un titolo non un mezzo per fare bene. I miei personali ringraziamenti vanno soprattutto alla Coldiretti e a tutti gli amici che hanno creduto nella mia persona”.

RadiCe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open