• Sab. Ott 16th, 2021

Piedimonte Matese. No ai botti di capodanno, l’ordinanza del sindaco Cappello

DiThomas Scalera

Dic 23, 2015
Vincenzo Cappello
Vincenzo Cappello

PIEDIMONTE MATESE. L’Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese si schiera anche quest’anno in favore della lotta ai pericoli dei fuochi artificiali e di altro materiale pirotecnico. Nonostante l’uso di botti, petardi e razzi sia infatti una consuetudine sempre diffusa in occasione delle festività natalizie e dell’arrivo del nuovo anno, è indubbio che esso costituisca una intollerabile fonte di rischio per l’incolumità pubblica, soprattutto quando ad entrare in gioco sono l’eccesso e la superficialità, per non dire il poco rispetto verso i propri concittadini. Ecco allora che il sindaco Vincenzo Cappello ha emanato anche per il Natale 2015 un’ordinanza con la quale vieta – dal 24 dicembre 2015 al 2 gennaio 2016 – l’accensione, il lancio e lo sparo di materiale esplosivo per le strade del territorio comunale, e in generale in tutti i luoghi pubblici frequentati e in prossimità di abitazioni, persone e animali.
Un provvedimento inteso anche come gesto di civiltà, che punta prima di tutto alla sicurezza di ciascun cittadino, vista l’alta pericolosità che l’uso sconsiderato di materiale esplosivo può comportare specialmente nei più giovani, e le lesioni gravi a cui può andare incontro chi lo maneggia senza consapevolezza; ma anche a ridurre altri effetti negativi come i residui incombusti sul suolo comunale, e i rumori molesti in ambito urbano, causa di paura e stress per gli animali domestici verso i quali scelte consapevoli e responsabili si rivelano essere segni di civiltà e rispetto.
L’inosservanza del provvedimento comporterà sanzioni amministrative pecuniarie che vanno dai 25 ai 500 euro, incluso il sequestro del materiale pirotecnico illecitamente detenuto, e laddove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all’Autorità giudiziaria. Per questa ragione il Sindaco ha invitato Vigili Urbani, Carabinieri, Guardia di Finanza, e tutte le altre forze dell’ordine a vigilare attentamente sull’attuazione delle disposizioni contenute nell’ordinanza, così da garantire la sicurezza a tutta la comunità. Ma è anche e soprattutto agli stessi cittadini che si richiede senso di responsabilità nel trascorrere le festività natalizie in modo civile e rispettoso verso se stessi e gli altri.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru