Dom. Nov 17th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietravairano. La ‘Fiaccola della Pace’ in città, protagonisti i giovani dell’IC

5 min read
EVENTI IN EVIDENZA

PIETRAVAIRANO. I percorsi della Memoria storica. Grande evento storico quello svoltosi Venerdi 19 Maggio 2017 è arrivata la “Fiaccola della Pace” . La mobilitazione fa parte delle grandi celebrazioni dei 100 anni della grande Guerra, il cui obiettivo è quello di coinvolgere le Scuole e gli Enti locali ad aderire all’Appello per la Pace, unica strada che preserva le giovani generazioni da un futuro impossibile. L’evento, partito nell’ anno 2014, che ha attraversato e sta attraversando i Comuni ( e non) della Provincia, è promosso dal “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio”. L’evento di Pietravairano è stato Patrocinato dal Comune di Pietravairano, retto dal Sindaco Francesco Zarone, dall’Assessorato ai Grandi Eventi Rodolfo Porcelli e si è svolto in collaborazione con l’ Istituto Comprensivo “Garibaldi – Montalcini” Vairano Patenora (Plesso di Pietravairano)diretto dalla Preside la prof.ssa Rosaria Iavarone, mentre la referente di plesso è la prof.ssa Maria Carmela Vallone. Il tema affrontato quest’anno è stato: “La Nonviolenza: stile di una VITA e di una Politica per la PACE”. “La PACE è l’unica strada alla follia della guerra!” Il programma ha visto il raduno dei partecipanti in Piazza Salvo D’Acquisto (davanti al Comune), il Corteo quindi si è diretto verso l’edificio della scuola, dove nello spazio antistante il refettorio, gli alunni dell’infanzia hanno salutato i manifestanti con le bandierine della Pace ed un brano sul tema. Terminato il momento di saluto è avvenuta l’accensione e la consegna della “Fiaccola della Pace” da parte della Presidenza del Movimento per la Pace, al rappresentante della scuola, che ha dato inizio alla Marcia per la Pace. Il corteo, attraversando nuovamente la piazza S. D’Acquisto, ha percorso la strada centrale del borgo, snodandosi quindi in direzione del Monumento ai Caduti. In questo luogo della memoria sono avvenuti gli interventi degli alunni ed il saluto del padrone di casa, il delegato del Sindaco Francesco Zarone e Assessore ai grandi Eventi Rodolfo Porcelli, il quale ha ricordato l’ importanza come Enti locali a coltivare sempre, tenendo accesa la fiaccola della memoria, il valore supremo della Pace, oggi più che mai necessario per preservare le giovani generazioni dalle minacce di venti di guerra sempre più impellenti all’orizzonte. All’evento storico hanno presenziato ufficialmente i Sindaci dei Comuni di Raviscanina Anastasio Napoletano e di San Pietro Infine Mariano Fuoco (accompagnato dal consigliere comunale). E’ stato presente anche lo storico Giuseppe Angelone, che è intervenuto ricordando gli avvenimenti dolorosi avvenuti durante le guerre passate, avvenimenti che hanno toccato in particolare tutti i comuni coinvolti nella guerra del Volturno, ricordando il comune martire di San Pietro Infine. Angelone ha ricordato ai giovani che oggi occorre coltivare e difendere il valore della Pace affinché aventi così tragici e dolorosi non più accadano né vengano a tormentare le nostre terre. Presente al monumento dei caduti anche l’ex parroco Don Pasqualino Di Feola Gli interventi degli alunni introdotti dalla presentazione della prof.ssa della F.S. Elena Cortellessa, docente Materie letterarie della Scuola media Pietravairano, si sono così susseguiti: La SCUOLA dell’INFANZIA ha realizzato bandierine e canzoncine accogliendo i manifestanti nell’area del refettorio. LA SCUOLA PRIMARIA classi 1^-2^-3^ ha animato con canzoni; le classi 4^-5^ con testi poetici e cartelloni. LA SCUOLA SECONDARIA classe 1A ha realizzato disegni (lab. artistico prof.ssa Antuono Angela); 2 poesie (lab. scrittura creativa prof.ssa De Felice Elisa). Classi seconde: hanno realizzato uno striscione di apertura del corteo ( prof.ssa Capaldi Marisa). Classi 2A- 2B hanno declamato aforismi sulla pace (lab. scrittura creativa prof.sse Antuono Carmela Vallone M.Carmela) – disegni (lab. artistico prof.ssa Antuono Angela) Classi 3A – 3B slogans, hanno declamato riflessioni personali, recitazione di poesie (lab. scrittura creativa prof.sse Garofalo Rosaria, Cortellessa Elena). Gli interventi dei ragazzi sono culminati con un simbolico Invito da parte della prof.ssa Vallone ad un abbraccio di Pace. La Marcia per la Pace quindi ha ripreso il cammino verso la strada del ritorno in direzione della Piazza Salvo D’Acquisto, dove è avvenuta la cerimonia finale di benedizione da parte del neo parroco della chiesa di S. Eraclio, Don Pierangelo Sorvillo, dell’ “Albero di ulivo della Pace”, il Monumento vivo dei 100 anni della grande guerra, dedicato a tutti i caduti e alle vittime delle guerre, stragi, attentati, criminalità, terrorismo e mafie, di Pietravairano e nel mondo. Quindi l’Assessore Rodolfo Porcelli ha collocato sotto l’ Albero la targa di dedica dove è stata riportata tutta la motivazione. A seguire la declamazione dell’Appello di dichiarazione per la Pace da parte dei delegati del Movimento per la Pace. La Presidente e del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio ha delegato il Sindaco Anastasio Napoletano, già Socio Onorario del citato Ente, quindi l’ Assessore Porcelli e la prof.ssa Vallone. Al termine della lettura, la Presidente ha consegnato l’ Appello al delegato del Sindaco di Pietravairano e alla prof.ssa Vallone delegata della Dirigente scolastica Rosaria Iavarone, in segno di impegno. Quindi sono stati consegnati anche due attestati di ringraziamento per l’impegno profuso. L’evento è terminato con i saluti finali delle Istituzioni presenti, ai quali si è aggiunto anche quello del Sindaco Zarone ( sopraggiunto dopo essersi liberato da improrogabili impegni), e degli alunni intonando il ritornello del canto ” Bandiere di Pace”: Gli alunni e gli insegnanti hanno realizzato magnifiche coreografie, indossando durante la manifestazione magliette bianche ed esibendo disegni e cartelloni sul tema della Pace, bandierine e simboli di Pace da loro realizzati, portati addosso. “Una scuola attenta ed entusiasta ad aderire all’appello di Pace. Una scuola formata da docenti responsabili e attenti su questi temi, che ha dato piena dimostrazione di accogliere la Pace nella propria Istituzione e di lavorare intensamente con serietà per lanciare un grande segnale di Speranza, rappresentato dal volto dei giovani che sono il futuro di questa nostra terra, per l’intera cittadina dell’alto casertano. Una scuola che si appresta ad entrare nel coordinamento provinciale delle “Scuole di Pace”. Grazie Pietravairano! A voi tutti la profonda riconoscenza per il lavoro che avete svolto. Viva i giovani e viva la Pace!” Ha riferito la presidente del Movimento per la Pace.

Open

Close