• Mer. Set 28th, 2022

Quinta giornata del campionato di Serie A

Presentazione della quinta giornata del campionato di Serie A

(Di Genesio Tortolano). Il quinto turno del campionato di Serie A, si apre tra poco alle 15 con il calendario un match dalla rivalità storica ed atavica, tra la formazione viola della Fiorentina, allenata da Vincenzo Italiano e la Vecchia Signora in bianconero la Juventus di Massimiliano Allegri. Il clima nella città che ha dato i natali al sommo “Dante” è elettrico da diversi giorni e lo stadio “Artemio Franchi” teatro della sfida si prevede incandescente. Essendo la partita dell’anno per importanza e prestigio per i gigliati dettata principalmente dal notevole astio e odio del popolo fiorentino dei confronti di quello juventino sabaudo, tanto che si può affermare che le due squadre sono come il giorno e la notte, anche per quanto concerne la filosofia di gioco dei due tecnici e cioè quello dei toscani Vincenzo Italiano votato a un calcio propositivo ed offensivo, mentre quello dei piemontesi Massimiliano Allegri indirizzato al risultato anche speculando con un sano e ma spesso troppo marcato realismo e pragmatismo, ci si attende una gara ruvida e nel contempo combattuta.  Per quanto riguarda la squadra gigliata della Fiorentina ci si attende una squadra grintosa ed aggressiva e con la voglia ferrea di portare a casa il risultato, da esibire ed offrire in pasto alla sua famelica tifoseria. La Juventus invece probabilmente secondo i dettami tecnico tattici del suo allenatore, appare improntata a proporre un gioco fatto di solidità difensiva di attesa e ripartenze per la serie prima non prenderle. Alle 18 le abbaglianti luci della Scala del Calcio e cioè del mitico stadio  “Giuseppe Meazza” si accendono per il big match, parliamo del derby della Madunnina  numero 232 tra i rossoneri del Milan guidati da Stefano Pioli e i neroazzurri dell’Inter di mister Simone Inzaghi . La città di Milano si ferma per una stracittadina da sempre sentitissima e ricca spesso e volentieri di goal e spettacolo. A condire il tutto, oltre all’eterna rivalità cittadina corroborata come è noto dal medesimo numero di scudetti conquistati 19a renderla dal sapore ancor più intenso un colpo d’occhio da favole ci riferiamo ad una cornice di pubblico imponente che ha fatto registrare il sold out. Il pronostico come è di prassi in tutti i derby che si rispettano è impossibile da effettuare.  A chiudere l’importante trittico di anticipi è il confronto delle 20,45 quello dello stadio “Olimpico”, tra la Lazio dell’ex condottiero azzurro ora in biancoceleste Maurizio Sarri opposta ai partenopei del Napoli guidati da Luciano Spalletti. Partita aperta a tutte le possibili soluzioni e che secondo le previsioni viaggerà su una elevata velocità di crociera. I precedenti lasciano ben sperare per quanto riguarda sia la matrice emozionale che della godibilità del prodotto calcistico espresso sul tappeto verde.

Le gare domenicali si aprono alle 12,30 con il confronto dello stadio ” Giovanni Zini” che vede sfidarsi la compagine grigiorossa della Cremonese allenata da Massimiliano Alvini e il team neroverde del Sassuolo del trainer Alessio Dionisi. Per quanto concerne i lombardi locali sono ancora fermi al palo in termini di punti nonostante il coraggio espresso in campo con un baricentro sempre alto contro ogni avversario esprimendo una buona qualità ed espressione sul piano del gioco. La nota dolente per la truppa della Cremonese è che pur uscendo tra gli applausi scroscianti per l’atteggiamento e la personalità mostrata non è riuscita a coniugarla con i risultati che da sempre soprattutto nel calcio  la fanno da padrone. Pertanto in questa gara i sopraccitati grigiorossi spera di dare una svolta imprimendo una decisa sterzata a questa iniziale emorragia di risultati messa anche in preventivo essendo una matricola ma che sul campo la squadra avrebbe meritato miglior sorte. Alle 15 scenderanno in campo nel catino denominato ” Alberto Picco, le formazioni dello Spezia e quella del Bologna. Il match tra i bianconeri liguri e i rossoblù emiliani si annuncia frizzante e contraddistinto da un sostanziale equilibrio. Alle 18 l’impianto del “Marcantonio Bentegodi ” farà da cornice al match tra l’Hellas Verona e la Sampdoria. Entrambe le squadre andranno a caccia dei tre punti per migliorare la loro asfittica classifica. I gialloblù locali punteranno sul ruggito del pubblico da sempre il dodicesimo uomo in campo per la compagine scaligera. I blucerchiati cercheranno di uscire indenni poichè memori della disfatta di Salerno quando rimediarono una sonora sconfitta allo stadio ” Arechi ” per 4 – 0, contro l’undici granata allenato da Davide Nicola . Alle 20,45  si chiude la parentesi degli incontri domenicali con la sfida della ” Dacia Arena”, tra il team bianconero dell’Udinese ed una delle capolista la squadra giallorossa della Roma. Per i friulani del tecnico Andrea Sottil impegnati nuovamente tra le mura amiche vi sarà l’opportunità di provare a frenare la corsa del team capitolino del trainer portoghese José Mourinho che al momento appare come una macchina ben organizzata e collaudata. Sul versante opposto la Roma cercherà il semaforo verde per proseguire la sua corsa in vetta al campionato sensazione bella ma inusuale per un club che non vede il trionfo tricolore dall’anno di grazia 2001 e cioè da ventuno anni con la squadra guidata da un friulano doc come Fabio Capello e capitanata da Francesco Totti e dal grande bomber argentino Gabriel Omar Batistuta. Per coltivare questo sogno per una piazza umorale come quella di Roma urge mantenere i piedi ben ancorati a terra evitando facili entusiasmi e voli pindarici.

A chiudere questa quinta giornata saranno le tre gare in calendario lunedì e cioè il derby lombardo che va in scena per la prima volta in assoluto per quel che concerne la serie A, parliamo di quello dello stadio U- Power Stadium di Monza tra i biancorossi brianzoli dell’Amministratore Delegato Adriano Galliani monzese doc e la Dea neroazzurra dell’Atalanta di mister Giampiero Gasperini. Questo incontro che si giocherà alle 18,30 è un testa coda poichè gli ospiti  bergamaschi sono al comando della classifica con 10 punti mentre, mentre i padroni casa sono ultimi con zero punti. Il Monza del patron Silvio Berlusconi spera in concomitanza con questo di iniziare a fare punti, mentre l’Atalanta cercherà di non svegliarsi da questo magic moment che sta attraversando la squadra e tutto il gruppo e l’ambiente del sodalizio orobico. In contemporanea si disputerà il match dello stadio ” “Arechi” tra il club granata del tecnico Davide Nicola e il team azzurro toscano dell’Empoli di mister Paolo Zanetti. Entrambe vogliono vincere per mettere fieno in cascina in termini di punti soprattutto per superari i tempi cupi che fatalmente arriveranno per due compagini destinate a lottare per la sopravvivenza ed il mantenimento della categoria. alle 20,45, calerà il sipario su questo turno di campionato con il confronto che avrà quale palcoscenico lo stadio “Grande Torino e che vede di fronte i granata del temperamentale condottiero balcanico Ivan Juric vogliosi di un immediato riscatto dopo la sconfitta maturata al “Gewiss Stadium” di Bergamo, ad opporsi alla furia agonistica di Mandragora Singo e soci sarà l’undici giallorosso salentino del Lecce altra matricola che vuole proseguire nel solco del pareggio conquistato con merito nella proibitiva trasferta sulla carta di Napoli nell’infuocato stadio ” Diego Armando Maradona”.   

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale