Sab. Ago 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Recale. Una commissione intercomunale contro il biodigestore a Ponteselice, Argenziano: “Prosegue il nostro impegno con proposte concrete”

2 min read

RECALE. “Proposte concrete per impedire la realizzazione di un ecomostro alle porte della nostra città”. Così il candidato sindaco Antimo Argenziano commenta le azioni portate avanti dal gruppo Recale Domani sulla questione del biodigestore che il comune di Caserta intende realizzare in località Ponteselice.
Ieri sera si è riunita la Commissione Consiliare istituita ad hoc sulla problematica a cui hanno partecipato, oltre ad Argenziano, i consiglieri Isidoro Marcello e Roberto Massi e gli esponenti di alcune associazioni del territorio (Cruna, Asd Martial Arts, associazione di volontariato Vincenziane, Proloco di Recale, Rangers del Mediterraneo, Ambient Police, Arena di Hellas e Le Aquile). Al termine della discussione è stato stabilito di inviare la delibera del Consiglio Comunale di Recale, proposta da Recale Domani con cui è stato espresso parere negativo alla realizzazione dell’impianto per i rifiuti organici, a tutti gli organi istituzionali coinvolti (Regione Campania e Comune di Caserta); invitare le amministrazioni di San Nicola La Strada e Casagiove ad esprimersi con un atto deliberativo in tal senso; portare avanti azioni sinergiche con i comuni di San Nicola la Strada e Casagiove, con l’istituzione di una commissione intercomunale per coordinare le iniziative. “Il nostro no è fermo ed il nostro impegno è quantomai concreto su questa questione – ha concluso Argenziano – Lavorare per il bene comune significa impegnarsi per 365 giorni l’anno. Noi lo stiamo già facendo”.

Potrebbe interessarti

Open