• Dom. Ott 24th, 2021

Roccaromana. Accuse di ‘Rinnovamento Libero’, la replica della maggioranza

DiThomas Scalera

Apr 1, 2017

ROCCAROMANA. L’Amministrazione di Roccaromana è stata sempre composta da un gruppo di maggioranza e un gruppo di minoranza che ha svolto spesso solo il ruolo di contrasto politico e poco proficuo al benessere della cittadinanza. Con l’attuale Minoranza politica del Gruppo di Rinnovamento Libero, però, si è giunti oltre  ogni idea di contrasto politico per arrivare ad una ben chiara attività denigratoria, offensiva e lesiva dei ruoli e della dignità delle persone!

Non si attua una politica né di condivisione e collaborazione né tantomeno di suggerimenti e proposte alternative e meritevoli di attenzione! Forse si è convinti che blaterando a vanvera e raccontando menzogne si acquisti una certa credibilità politica (probabilmente solo con proseliti della stessa formazione mentale?!). Questa Amministrazione di Maggioranza si esprime, però, sempre con dati di fatto e documenti che come sempre smontano ogni regia,ogni manifestazione melodrammatica ed ogni vaticinio sentenzioso e pretestuoso dei consiglieri di opposizione. C’è da chiarire che a loro poco importa delle risposte e dei fatti reali, la loro preoccupazione consiste nel contare annualmente quanti “quesiti” o quante “istanze” sono state fatte al Comune, forse perché credono che le “carte” (di qualunque contenuto esse siano pervase) servano ad esprimere stima e fiducia!Permettete un consiglio: non è così!

 

Venendo al motivo della presente, si riportano in questa fase solo i fatti essenziali, i dettagli tecnici e i dati scientifici verranno a breve inviati alla Prefettura di Caserta. La vacuità e allo stesso tempo, la inaffidabilità delle molte affermazioni asserite ufficialmente e pubblicamente dai Consiglieri Emilio Russo ed Ernesto Cunti dell’opposizione, risiede nella non veridicità dei fatti da loro enunciati! Forse, non sono informati o non conoscono le procedure amministrative, dettate dalla norma,  per la fornitura di un servizio pubblico? Nel caso di specie, dello spazzamento, raccolta e  smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Forse, non si sono ancora accorti di come si attua la raccolta differenziata a Roccaromana? Eppure consegnano regolarmente i rifiuti, differenziandoli nella tipologia richiesta ( almeno si spera sia così).  Come mai si afferma che la ditta raccoglie i rifiuti differenziati “per poi, mischiarli”? Nel sacco “giallo” non consegnate carta, cartone, lattine, plastica, alluminio ed altro materiale riciclabile secondo le indicazioni resevi nella brochure di sensibilizzazione ed informazione? Non vi siete ancora accorti che il differenziato nel sacco “giallo” è multi materiale? O pensate che magicamente,nel sacco giallo, i diversi imballaggi si selezionino da soli? Ebbene, vi chiariamo le idee un po’ troppo confuse ma anche troppo pretestuose, volte a  fini diversi dalla buona e corretta politica: la raccolta differenziata è di tipologia “multi materiale” ciò significa che alla consegna, negli impianti accreditati, deve essere selezionata, ripulita dai materiali estranei o non conformi, per tipologia di rifiuto e poi smaltita regolarmente per i diversi consorzi di filiera (COREPLA, COREVE ed altri).

Lo stesso accade per lo smaltimento del vetro, alla consegna negli impianti, questo materiale viene separato (ripulito)  da altri materiali estranei ed inviato ai consorzi di filiera. Così come per tutti i rifiuti differenziati o speciali raccolti a Roccaromana! Il servizio reso, conforme al contratto con la ditta che gestisce il  servizio rispetta in tutto il ciclo di una concreta e corretta raccolta differenziata. Come si può affermare e sentenziare che la ditta “viola il contratto”, in quanto non svolge il servizio di spazzamento e verde pubblico? Non vengono svolti questi servizi? Come si può affermare e sentenziare che il Comune nasconde ai cittadini che  prima raccoglie il differenziato e poi mischia i rifiuti, pagando impropriamente la ditta? Come si può affermare e sentenziare che il Comune non ha incassato i ricavi dalla differenziata,  denunciando  un ipotetico “mancato incasso”,  se sono tre anni (e ben precisato nei diversi consigli comunali, più volte richiesto e più volte chiarito)che il ristoro della produzione di materiali riciclabili non è del comune ma dell’impianto di selezione? Quali incassi deve registrare in bilancio il Comune? E qui, un’altra precisazione dell’ infondatezza di ciò che elargiscono nelle loro affermazioni i consiglieri di opposizione Russo e Cunti: Il ristoro (ricavo della produzione di alcuni rifiuti differenziati) non va al gestore del servizio dei rifiuti (trasportatore) ma all’impianto di selezione che è una ditta diversa accreditata dalla Regione per la selezione e riciclo dei materiali RSU!!!!! La delega a contrarre convenzione con i consorzi di filiera è data al “trasportatore” che a sua volta, delega l’impianto (è quest’ultimo che sottoscrive convenzione con i consorzi di filiera, come dettato dall’Accordo Quadro ANCI-CONAI!! Non è una scelta impropria del Comune! Informatevi e, in caso, formatevi un po’ di più sul ciclo dei rifiuti, evitando  affermazioni errate e fuorvianti (nonché offensive)! Fare politica ed essere amministratorinon è accusare e sentenziare ingiustamente per scarsa informazione gli altri amministratori ma è informarsi, approfondire gli argomenti, rilevare dati di fatto e solo dopo averne piena conoscenza esprimersi in giudizi o consigli. Altrimenti togliete solo tempo ed energie ad altre attività più proficue al buon andamento dell’Amministrazione.

Il verde pubblico costa al comune di Roccaromana circa 1.498,91 (circa millecinquecento) Euro! Dove, come e quando avete lettonel Bilancio comunale la somma di 30.000 (trentamila!) Euro, Assurdità!!!!!! Noi non abbiamo alcuna risposta da fornirvi, sarebbe meglio che leggiate il bilancio del Comune e ascoltiate fattivamente nelle sedute consiliari, o forse non ponete attenzione alla discussione  perché l’unico vostro intento è quello di astenervi o votare, comunque, contro i bilanci comunali?! Forse per questo, poi, prendete fischi per fiaschi! Con quali Lavoratori Socialmente Utili dovremmo operare per il verde pubblico?!Quelli della vostra immaginazione? O il Comune ha queste risorse e non se ne è ancora accorto?!

Forse, non vi siete accorti che questa maggioranza ha sempre lavorato per economicizzare i servizi, ha sempre messo in atto buone pratiche per migliorarli, e, forse, non vi inorgoglisce che questo comune ha meriti certificati per le azioni realizzate da questa Amministrazione. Comprendiamo il ruolo ma condanniamo la cattiveria delle espressioni e la non veridicità delle vostre accuse! Non si oltrepassa mai il rispetto e non si diffama la dignità degli altri!

In merito alla pubblicazione del bando e della determina di impegno spesa,  il ritardo è stato dovuto  a motivazioni tecniche ed amministrative, non certo attribuibili a competenze della Giunta o degli Amministratori!

Si chiedono le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente Argenziano“per incompatibilità” ma dove è il conflitto di interessi? In quale situazione? C’è incompatibilità con  un operatore che lavora per una ditta che gestisce un servizio  senza alcun utile societario o beneficio nell’espletare il servizio per questa ditta? Oppure, “l’incompatibilità”,  secondo il Codice Deontologico forense, risiede nell’ avere un incarico professionale in un giudizio penale relativo all’inquinamento ambientale e a spese sostenute  per il risanamento dello stato dei luoghi, dove  il comune  è parte lesa el’amministratore comunale Avv. Emilio Russo   assume il ruolo di difensore legale del soggetto  oggetto di indagine? Ai Cittadini ogni  futuro giudizio!

L’amministrazione Comunale di Maggioranza non esprime giudizi sul vostro operato di opposizione, non ne saremmo capaci e non riusciremmo a trovare parole idonee per esprimerci in giudizi. Ci esprimiamo con i fatti reali e con i documenti ufficiali! Il giudizio sulle vostre affermazioni lo affidiamo alla Cittadinanza.

Gli Amministratori di Maggioranza

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru