V-news.it

Quotidiano IN-formazione

30 ottobre 2017

Roma. Mostra collettiva di due artisti senegalesi, pittura e musica in un percorso interculturale

ROMA. Pubblico, professioni e luoghi di cultura trasformano una serata all’insegna della partecipazione delle persone alla condivisione dell’arte pittorica come mezzo di significazione, di comunicazione e di valori interculturali.

Si è inaugurata, infatti, presentata dalla Rivista del Centro Storico di Roma Cultur+, la mostra collettiva di due artisti senegalesi, dalla forte vocazione internazionale, Mokodu Fall e Kon-T all’interno della Città dell’Altra Economia, in Roma. Un viaggio tra l’astratto e il figurativo, un omaggio alle icone della cultura africana diventate patrimonio di tutta l’umanità che è stato un importante appuntamento con l’arte contemporanea senegalese ospitata nel cuore dell’Europa.
Ospite il Soprano lirico internazionale Teresa Sparaco, ambasciatrice del canto lirico casertano per il Popolo, invitata dall’artista e amico Mokodu Fall e Kon-T che è stata accolta meravigliosamente e ha potuto ammirare il lavoro dei due grandi artisti senegalesi. L’ arte – spiega la Sparaco – e la musica viaggiano sulla stessa linea. La pittura e la musica, in questo caso, sono, in apparenza, due forme artistiche molto distanti tra loro poiché la pittura appare caratterizzata da colori, linee e forme e la musica è invece basata sui suoni, ma allo steso tempo profondamente simili per finalità: il colore della musica, la coloritura della voce, la tessitura delle note e l’enfasi del completamento del brano è come realizzare un dipinto. Mi ha fatto piacere – continua il Soprano – essermi esibita nella Carmen di Bizet. Dopo la mia esibizione ho avuto modo di parlare con gli artisti condividendo lo stesso pensiero sulle nostre attività di pittura e musica. C’è stato un bel coinvolgimento emotivo e una sincera aggregazione di gente in un bellissimo momento di cultura e arte.

Commenta

Loading...
Open