Mar. Set 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

San Marco Evangelista. Comune, Ferraiuolo nominata assessore e Tarallo delegata alla Pubblica Istruzione

3 min read

SAN MARCO EVANGELISTA. Lo scorso 30 marzo 2017, l’allora Assessore alla Pubblica Istruzione, Politiche Giovanili e Pari Opportunità Carmela MERENDA, dopo appena dieci mesi dal suo insediamento nella carica assessoriale ha presentato le “sue irrevocabili dimissioni dalla carica” tornando a ricoprire la sola carica di Consigliere comunale. Infatti, l’aver rinunciato all’incarico di Assessore non significa uscire dal Consiglio comunale in quanto San Marco Evangelista rientra nel novero dei Comuni che hanno meno di 15.000 abitanti ed in tal caso il consigliere comunale nominato assessore, in caso di rinuncia, rimane all’interno del Consiglio Comunale. Nella giornata di Venerdì Santo, 14 aprile 2017, alle ore 10.30 il Sindaco Gabriele CICALA ha ufficialmente comunicato la nomina dell’assessore Rosa FERRAIUOLO (già presente nella C.E.C. Commissione Elettorale Comunale) alle Attività Ludico-Ricreative, Eventi, Politiche Giovanili e Pari Opportunità ed ha assegnato all’attuale Assessore ai Servizi Sociali Antonietta TARALLO, nata a Maddaloni l’8 luglio 1972, una ulteriore delega relativa alla Pubblica Istruzione. Per il neo Assessore Rosa FERRAIUOLO, nata il 4 febbraio 1968 a Maddaloni, si tratta della sua prima esperienza amministrativa in assoluto ed è la moglie di Giovanni CAROZZA, un noto imprenditore Assicurativo oltre ad essere ex consigliere comunale nonché capogruppo consiliare di maggioranza durante l’amministrazione di ZITIELLO Gabriele dal 2008 al 2010. L’Assessore Antonietta Tarallo è da sempre una presenza sul territorio e molto attiva nel settore dei servizi sociali ed è la moglie di Giuseppe De Filippo anche lui ex consigliere comunale di maggioranza tra il 2008 e il 2010 con Gabriele ZITIELLO, poi si ricandido e fu eletto in minoranza con Gabriele ZITIELLO dal 2011 al 2016. Per l’assessore Tarallo si tratta solo di una delega in più rispetto a quella dei Servizi Sociali che già deteneva sin dalla sua elezione in Consiglio Comunale a giugno del 2016. Nel corso dei mesi di attività dell’allora Assessore Merenda, una delle iniziative dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, che venne condivisa dalla Giunta Comunale, fu quella di essere partner di una importantissima iniziativa dell’Istituto Scolastico Viviani: l’istituzione di una Biblioteca Scolastica. In particolare, il Comune decise di aderire all’invito del dirigente scolastico e deliberò di concorrere a finanziare (sia in termini economici che in termini di servizi) parte del progetto che l’istituto scolastico aveva interesse a presentare in forza di un bando nazionale del Ministero dell’Istruzione avente ad oggetto la realizzazione o l’adeguamento di Biblioteche Scolastiche innovative, concepite come centri di informazione e documentazione anche in ambito digitale di cui al Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD). Il progetto dell’Istituto, cofinanziato dal Comune, prevedeva la costituzione di una biblioteca scolastica sia cartacea che multimediale.

Open