• Mer. Ott 20th, 2021

Vairano. “La strage di Caiazzo”, Paolo Albano presenta il suo libro al Liceo “Da Vinci”

DiThomas Scalera

Feb 16, 2016
IMG_2908
Il magistrato Paolo Albano, autore del libro.

VAIRANO – E’ stata una splendida manifestazione, l’ennesima, quella organizzata al Liceo “Da Vinci” di Vairano Patenora.

Una storia toccante quella della strage di Caiazzo del 13 ottobre 1943, la storia di un magistrato illuminato, l’autore Paolo Albano, che, grazie alla scoperta dell’Armadio della Vergogna, inizia a scavare a fondo e a portare alla luce la storia di una strage dimenticata, di 22 anime morte e poi passate all’oblio.

Schermata 2016-02-16 alle 18.47.35

E’ la storia di un uomo che non si è arreso e della sentenza che ha condannato all’ergastolo il responsabile di quell’orribile gesto Wolfgang Lehnigk-Emden, e del suo collaboratore Schuster.

Purtroppo Emden morirà da uomo libero perché, secondo le leggi tedesche, quel tipo di reato era prescritto ma, in Italia, con un processo che si conclude nel 1994, verrà condannato.

IMG_2921

Un momento toccante per i giovani della scuola vairanese che sono intervenuti con ottime domande che hanno dato la possibilità all’autore di spiegare meglio alcune sfaccettature del libro.

il prof. Raffaele De Nuccio

Toccanti gli interventi del prof. Raffaele De Nuccio e della Preside Erminia Cortellessa. Una bella giornata per tutti.

IMG_2909
Erminia Cortellessa, preside del Liceo “Da Vinci”

Abbiamo intervistato per voi l’autore, la preside e il prof. Giuseppe Angelone, storico locale e professore della SUN.

IMG_2942
il prof. Giuseppe Angelone

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=arDxuKxGJnQ” width=”500″ height=”300″]

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru