campaniaNewsSalernoScuolaSocietà

“Banchi di prova”: il progetto di contrasto alla dispersione scolastica

Protagonisti cinque ragazzi ospiti del progetto SAI MSNA di Santa Marina (Salerno)

SALERNO. Un progetto davvero ben pensato quello promosso dall’Associazione l’Abbraccio ODV “Banchi di prova”, con l’obiettivo di contrastare l’abbandono scolastico. Tale progetto, sostenuto e finanziato dall’Assessorato regionale alle Politiche Sociali della Regione Campania attraverso l’Ufficio del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale presieduto da Samuele Ciambriello, ha visto protagonisti cinque ragazzi ospiti del progetto SAI MSNA (Sistema di Accoglienza e Integrazione) di Santa Marina (Salerno).

Grazie alla efficacia dello stessa tanto sentita e ben organizzata progettazione, i ragazzi minori stranieri non accompagnati, sono riusciti a conseguire lo scorso giugno la licenza di scuola secondaria di primo grado presso l’Istituto Comprensivo di Santa Marina. Un disegno sociale e formativo che ha coinvolto alcuni giovani migranti in un percorso non solo di sostegno scolastico ma di supporto psicologico anche attraverso attività sportive.

Lo scorso 16 luglio, si è concluso con una cerimonia e la consegna di ben 5 borse di studio e 5 personal computer, presso l’Aula consiliare del Comune di Santa Marina. Durante la cerimonia erano presenti: Samuele Ciambriello, Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Campania, il sindaco del Comune di Santa Marina Giovanni Fortunato, il presidente dell’Abbraccio Odv Matteo Marzano ed i Presidenti delle Cooperative sociali Tertium Millennium e Il Sentiero Antonio Calandriello e Fiore Marotta.

Il Dottor Ciambriello durante l’evento ha dichiarato quanto segue: “Oggi in provincia di Salerno si conclude un’esperienza di borse di studio iniziata a Napoli con altre associazioni. Durante il periodo del Covid, 50 minori campani a rischio hanno conseguito la licenza di scuola secondaria di primo grado e hanno ricevuto borse di studio in termini economici e un computer. La cultura libera, educa, promuove. I diritti generano diritti”.

Una parentesi cultural-sociale con timoni ben proiettati ad abbracciare la cultura della accoglienza, della inclusione, della integrazione, del concreto e umano senso di comunità, che mirano dunque ad azioni volte alla consapevolezza di sé stessi che vince sul timore spesso devastante di chi ha perso fiducia nel futuro e nei propri sogni.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
1
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Annamena Mastroianni
Docente. Media Educator. Formatrice.

    Rispondi