• Sab. Mag 21st, 2022

Nel 2022 è inaccettabile che la salute psicologica passi in secondo piano, rispetto ad un monopattino o alle terme.Con un aumento dei disturbi mentali, caregiver con figli o altri familiari disabili sempre più esasperati, non possiamo rimanere indifferenti. Ci batteremo affinché la salute psicologica ritorni al centro della scena politica.Chiediamo, pertanto, più attenzione alle persone fragili, tra cui i disabili che hanno visto ridursi drasticamente sostegni e terapie, agli operatori sanitari e alle categorie di lavoratori a rischio, tra cui le forze dell’ordine. Il bonus psicologico non sarà sicuramente la soluzione definitiva, ma in questo momento di grande confusione e paura, potrebbe rappresentare una grande risorsa per tutti coloro che ne hanno bisogno ed hanno difficoltà ad accedere ai servizi pubblici e privati.

Dottoressa Nadia Ersilia Atzori, responsabile del dipartimento “disabilità-  violenza sui minori- rapporti con le forze dell’ordine”

Bonus a parte, la tutela pubblica della salute mentale potrebbe essere garantita solo con interventi più strutturali, come un rafforzamento dei servizi di prossimità attraverso l’affiancamento dei medici di famiglia con uno psicologo e il potenziamento della presenza degli psicologi nelle scuole. Va  introdotta una competenza psicologica all’interno dei servizi sociali dove oggi invece prevalgono educatori e assistenti, visto che «tante persone che hanno una marginalità sociale vanno aiutate anche dal punto di vista psicologico.

Pasquale Napoletano consigliere comunale FDI

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa