• Mer. Ott 27th, 2021

Napoli. Il Club Nautico della Vela sul podio della 151 miglia

Una regata da record

NAPOLI. La 10 edizione della 151 miglia vede colori del Club Nautico della Vela sul podio con Sexytoo e Sexy. Una regata da record, per il numero dei partecipanti – 220 scafi alla partenza tra Livorno e Marina di Pisa, di cui 212 regolarmente arrivati – per il tempo con cui il Maxi Rambler 88 ha percorso le 151 miglia della rotta (13 ore, 50 minuti e 43 secondi, 1 ora 40 in meno rispetto al vecchio primato di Pendragon) e per il gradimento riscontrato in banchina dopo l’arrivo.

In questo scenario Sexytoo di Carlo Varelli, brandizzata con i colori dell’Universiade Napoli 2019 e FIV , è 3^ in classifica generale su 170 partecipanti e 1^ di classe ORC 0 su 24. E poi Sexy di Angela Groger, con il suo affiatato “sexy spaghettino sailing team” targato interamente da giovani ragazzi del Club Nautico della Vela, è 1^ in Classe ORC 4 su 27 barche e 36^ su 170 barche in classifica generale. Una regata che giunta alla decima edizione, si conferma una vera classica, aperta a tutti, concepita per esaltare le qualità strategiche degli equipaggi partecipanti, ma anche e soprattutto per vivere emozioni che solo la passione, lo sport e il mare sanno generare. Una regata ideata da armatori per armatori, che porta con sé tutta la forza del mare e del vento. La partenza come sempre nelle acque tra Livorno e Marina di Pisa, per arrivare a Punta Ala dopo una navigazione che sfiora la Corsica e le isole dell’Arcipelago Toscano.

Leggi anche:

Caserta. Caso Gregori, un convegno per far luce sulle responsabilità

Santa Maria a Vico. La fiera settimanale sarà riorganizzata

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru