campaniaMateseNapoliNews

Napoli. Siglato in Regione un protocollo d’intesa tra Assessorato al Turismo e Parchi regionali

Girfatti: “Si cominciano a raccogliere i frutti”

NAPOLI. Firmato ieri, 23 ottobre, presso la sede dell’Assessorato regionale alla Promozione e allo Sviluppo del Turismo, un protocollo d’intesa con i presidenti dei 10 Parchi naturali della Campania. Documento che prevede una serie di “azioni di sviluppo e promozione dei cammini naturalistici e religiosi” per inserire gli itinerari all’interno di un circuito che sarà promosso sui mercati nazionali ed internazionali. Saranno quindi finanziati interventi necessari a soddisfare i requisiti previsti dal MIBACT ai fini della pubblicazione di questi percorsi sull’Atlante dei Cammini.

“Assolutamente soddisfatto della direzione presa, – ha dichiarato a caldo il presidente del Parco Regionale del Matese Vincenzo Girfatti (nella foto) – sin dal primo giorno del mio insediamento l’obiettivo è stato sempre e solo questo: promuovere la risorsa Matese. Abbiamo portato il Matese anche alla Fiera Internazionale del Turismo di Berlino qualche mese fa”.

“Quella dei cammini e degli itinerari – ha commentato l’assessore regionale Corrado Matera rappresenta un’offerta complementare e inclusiva del turismo delle aree costiere, sicuramente più maturo, con quelle delle aree interne che ha margini di crescita esponenziali”.

Parco regionale del Matese

Il parco regionale del Matese è un’area naturale protetta della Campania. Istituito con legge regionale n. 33 del 1993 è entrato in funzione solamente nel 2002. Il parco si estende su di una superficie di 33.326,53 ettari.

Dal 2006 l’ente parco regionale del Matese ha sede in San Potito Sannitico, in provincia di Caserta. Primo presidente del parco è stato Giuseppe Scialla, docente universitario e ambientalista. A seguito della revisione della legge italiana di bilancio 2018 è stata approvata la norma che contempla la futura trasformazione del parco del Matese in parco nazionale, con probabile coinvolgimento delle province di Isernia e Campobasso.

Il territorio del parco comprende prevalentemente il massiccio montuoso del Matese. Le montagne più alte, di natura calcarea, sono il monte Mutria, il monte Gallinola e il monte Miletto. Il parco prende il nome dal lago del Matese. Altro importante lago è quello di Letino. Il parco è attraversato da due importanti fiumi: il fiume Titerno e il fiume Tammaro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.