Sab. Ago 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Portico di Caserta. Vandalismo politico, il PD deve farsi sentire: “Vengano prese posizioni chiare e forti”

4 min read

PORTICO DI CASERTA (dal nostro inviato Giacinto Di Patre). Massima stamattina la nostra solidarietà nei confronti della lista civica “Prima Portico” del candidato sindaco Gerardo Massaro, la sede del comitato elettorale della lista, è stata colpita da uno squallido atto di vandalismo in questo fine settimana passato in città. Il candidato della lista civica “Prima Portico” Gerardo Massaro ha denunciato con amarezza l’episodio dell’atto vandalico nei confronti della sede elettorale di piazza Rimembranza ai carabinieri. Nella dichiarazione di Gerardo Massaro si legge: “Tutta l’amarezza per l’accaduto, questo episodio afferma Gerardo Massaro fa capire la triste licenziosità che oggi c’è sulla politica di Portico di Caserta. Un triste segnale vero e proprio, i balordi hanno inciso un manifesto in forex eliminando solo la mia foto afferma Massaro. Oggi dopo questo episodio, il vero Partito Democratico dovrebbe scendere in campo esprimendo la massima solidarietà in merito all’atto vandalico espletato verso il comitato elettorale della sede della lista civica “Prima Portico” non si può ora tacere con la bocca, ora i vertici provinciali del PD partito che oggi a Caserta risulta inesistente dovrebbe con la progettualità abbattere completamente le negatività politiche che oggi sono attorno alla candidatura a sindaco di Gerardo Massaro. A Portico, oggi sono amaramente attive le risposte non veritiere di una politica provinciale di un partito che di fronte a gesti vigliacchi come questi, non dice assolutamente nulla. Portico non può vivere un finale di campagna elettorale con episodi che assomigliano a torbide bassezze politiche di chi oggi si diverte completamente a distruggere la vera importanza di chi lavora con il cuore nella politica, non si può effettivamente respirare un clima di mercato rionale attorno alle elezioni amministrative, gli episodi come quello accaduto alle sede della lista del candidato sindaco Gerardo Massaro sono la completa ma soprattutto misera assuefazione di chi non ha concretezza da mettere sul campo territoriale, non si può concludere così, cosa dovremo aspettarci in questo finale a Portico assalti ai comizi, volantini diffamatori, ma soprattutto mediocrità politica. D’altronde, cosa possiamo aspettarci da chi incita ma soprattutto fomenta odio, nel comune di Portico di Caserta per impedire a Massaro di portare avanti la sua determinazione politica per la rinascita territoriale, forse oggi qualcuno teme per quello che verrà detto nel comizio che la lista “Prima Portico” terrà a Musicile a partire dalle 20.30 di stasera nell’area parcheggio di via Diaz, parleranno alla cittadinanza i candidati alla carica di consigliere comunale Palma Piccerillo, e Cosimo Cristillo, chiuderà il comizio il candidato sindaco Gerardo Massaro. Vogliamo ora concludere dando un segnale a chi oggi crede ancora ai principi politici del Partito Democratico di prendere da subito una valida posizione chiara, dando una garanzia politica a chi oggi mette la faccia per il benessere ideologico, ma soprattutto progressivo del partito. Nessuno ci toglierà completamente dalla testa che Gerardo Massaro è l’unico in grado di risollevare le sorti provinciali del Partito Democratico a Caserta, il nuovo segretario provinciale passa dalla base di formazione del progetto politico “Prima Portico” ora questo concetto bisogna solo farlo capire alle classi dirigenti della nostra politica che dovrebbero essere riconosciute come capi di un popolo”. Oggi con gli atti vandalici cade l’idea, ma soprattutto arriva il “titanismo” di saputelli leader politici che si autoproclamano l’esempio di vita per la comunità di Portico di Caserta. Oggi, ma soprattutto per forza il PD resta ancora “fragile”. “Il Pd di ieri” così noi definiremo il governo caduto, “ha voluto sfidare l’Italia sulla Costituzione, la sconfitta è stata bruciante, questo concetto è chiaro all’Onorevole Camilla Sgambato, ma contemporaneamente è anche chiaro al Senatore Mirabelli commissario provinciale politico del partito. Tutti hanno capito che adesso bisogna ricominciare da capo. Ripartire dal simbolo. Oggi aspettiamo il congresso nelle forme decise per un’altra stagione”. “Noi tutti diciamo di far eleggere un Segretario di un partito provinciale da tutti i casertani e non solo dagli iscritti, quindi rievocando Aldo Moro dovremo seguire questo importante aforisma: “La verità è sempre illuminante”. Il comizio di stasera darà una descrizione di un orientamento generale, toccando diversi temi caldi senza che nessuno prevalga sugli altri. Ora cresce l’attesa su cosa accadrà in questa ultima settimana di campagna elettorale in città, ma soprattutto cresce l’attesa su come il PD farà sentire la sua voce a Massaro per la solidarietà nei confronti dell’episodio accaduto alla sede del comitato elettorale. La città di Portico ha bisogno ci concretezza, di verità su come verranno illustrati alla popolazione i propri progetti amministrativi. Il vandalismo come diceva il ragionier Fantozzi sulla corazzata “Potemkin” risulta essere una grande “Cagata pazzesca”. Quindi concludendo ci rivolgiamo a chi fomenta il vandalismo affermando questo pensiero: “vogliamo chiudere davvero questa campagna elettorale in modo misero, vogliamo quindi davvero sembrare “Una Cagata pazzesca” in città. “

Potrebbe interessarti

Open