• Mar. Giu 28th, 2022

Caserta Decide: verso i referendum del 12 giugno

Continua il percorso del movimento politico Caserta Decide verso i referendum del 12 giugno: dopo aver rivoluzionato il criterio di scelta degli scrutatori e delle scrutatrici, che il consigliere Giovine ha nominato prediligendo una graduatoria aperta a tutti basata su disponibilità e ISEE più bassi, la sede del movimento, in via Renella 106, ospita per loro un momento di formazione e un dibattito pubblico sui quesiti referendari.
Il primo appuntamento è l’8 giugno alle 19:00: Rosanna Lanzetta e Gianrolando Scaringi terranno un seminario di formazione aperto a tutti gli scrutatori e le scrutatrici sulle procedure di voto e di spoglio.
Il secondo appuntamento è il 9 giugno alle 19:00: introdotti da Sara Femiano, coordinatrice di Caserta Decide, e moderati da Antonello Fabrocile, avvocato e già consigliere comunale, dibatteranno Francesco Vicino, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Nola, e Simone Cafiero, dottorando in diritto costituzionale.

“Dopo le elezioni, abbiamo deciso di trasformare il comitato elettorale in Agorà: un luogo pubblico di incontro, di confronto e di crescita politica.”, spiega il consigliere Giovine, “In questa direzione, ci è sembrato naturale nel continuo processo di avvicinamento delle persone alla politica, intesa come cosa pubblica, immaginare un momento di formazione per gli scrutatori e le scrutatrici e un dibattito sulla materia referendaria. Se politica è sortirne insieme, parafrasando don Milani, questo ci sembra un primo passo di riflessione e formazione collettiva. Nella nostra proposta di regolamento per la nomina degli scrutatori e delle scrutatrici il processo di formazione, come proposto dal consigliere Napoletano, avrà un ruolo decisivo, per permettere a chiunque di svolgere il compito nel migliore dei modi.”

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa