Alto CasertanoBreaking NewsCassinoCronacaPietramelaraSessa Aurunca

Sessa Aurunca/Pietramelara/Cassino. Spaccio di droga: 17 arresti

Arrestate 17 persone per spaccio di sostanze stupefacenti

Questa mattina, a Sessa Aurunca (CE), Mondragone (CE), Pietramelara (CE), Cassino (FR), Varcaturo, frazione di Giugliano (NA) e San Salvo (CH), i carabinieri hanno arrestato 17 persone; in particolare nei confronti di 14 è stata applicata la custodia cautelare in carcere, mentre per 3 indagati sono stati applicati gli arresti domiciliari.

I provvedimenti sono originati da una complessa ed articolata attività d’indagine, diretta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e delegata ai Carabinieri della Compagnia di Sessa Aurunca, avviata nel mese di maggio 2018 e conclusasi nel novembre 2019, investigazioni che hanno consentito di individuare un gruppo di persone operanti nelle province di Caserta, Frosinone e Chieti, responsabili – in concorso tra loro – di una intensa e duratura attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dagli accertamenti svolti è emerso che alcuni degli indagati acquistavano all’ingrosso ingenti quantitativi di cocaina ed eroina da fornitori italiani ed esteri, e successivamente, anche favoriti dal dialetto “sinti” di difficile comprensione e diffusione, intessevano rapporti con altri spacciatori responsabili della gestione di autonome piazze di spaccio nei comuni di Sessa Aurunca, Mondragone, Pietramelara, Cassino e San Salvo, provvedendo al trasporto e alla vendita delle droga.

Sono stati documentati oltre 200 episodi di spaccio, identificati numerosi assuntori (segnalati alla competente Autorità amministrativa), arrestati tre spacciatori locali e denunciate altre otto persone. Inoltre, sono stati sequestrati 30.000 euro in contanti e 5 kg tra cocaina ed eroina, sottraendo dalla disponibilità dei pusher migliaia di dosi pronte per essere immesse nel mercato al dettaglio.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
1
In Love
1
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.